Tag

, , , , , , , , , ,

Venerdì sera sono andato a sentire i Gap’s Orchestra in concerto.
Pur seguendo e apprezzando il progetto da tanti anni su youtube e i social è la prima volta che li ascolto Live.  L’occasione è presentare Caca-Cactus il loro primo album.

FormazioneAlessandro Vasta (voce, chitarra), Gennaro Gelsomini (chitarra), Massimiliano Vasta (batteria), Francesco Pilutti (basso).

Durante il concerto si muovono, saltano, ballano, si divertono e  comunicano, guidando l’ascoltatore ad addentrarsi nel loro sound. Molte le influenze dalla musica ambient (ricreata dalle scelte della chitarra solista) ad accenni blues  e jazzati (dati dalla sezione ritmica), voce e chitarra classica disegnano atmosfere dapprima cantautoral-popolari per arrivare alla decisione e schiettezza del gipsy.

La canzone si evolve prima cullando, poi scuotendo il pubblico. Le cover proposte sono originalmente adattate al loro stile.

Infine  ci insegnano che tutto possiede suono, si suona tutto: le pareti dei locali, le gambe della sedia, il tavolo, uniti alle percussioni più varie, si fondono col resto. Nulla è fuori posto, tutto contribuisce all’atmosfera.

Questo concerto mi ha dato ancora più la conferma di quanto  la Gap’s Orchestra sia una “macchina” ben oliata, pronta a migliorarsi di concerto in concerto, di esperienza in esperienza,complice anche il tour da poco concluso per le strade del Salento, Cilento, Portogallo e Francia.

Salutandomi mi dicono che l’indomani suoneranno a Firenze!
Chissà dove si esibiranno la prossima volta, in bocca al lupo per tutto, continuate così! 🙂

1962711_566108663486145_1549778676_n

https://www.youtube.com/channel/UCkoIBANLoCw5C9PWgWEbtEQ [Canale Youtube]

https://www.facebook.com/pages/Gaps-Orchestra/156704851093197?fref=ts [Pagina FB ]

Annunci